Giocare è una cosa seria!

Giocare è una cosa seria!

“Gaia, la scrittrice di questo articolo, é una logopedista che si é laureata all’università di Cagliari nel 2016.

Nel 2018/19 mentre conseguiva un master, ha iniziato a dedicarsi alla formazione nel campo dei disturbi dello spettro autistico, motivo per il quale è partita a Milano, dove attualmente collabora con diversi centri specializzati.

Viste le sue competenze specifiche, Logo tips&tricks é felicissima di affidarle un’intera rubrica sull’argomento!”

GIOCARE È UNA COSA SERIA!

Di fronte a una difficoltà di tipo linguistico voi genitori vi affidate giustamente alla figura del logopedista, che imposterà un percorso personalizzato sulla base degli obbiettivi individuati.

Ma l’ora di logopedia settimanale darà i suoi massimi frutti solo con il supporto di voi genitori, che trascorrete con il vostro piccolo gran parte della Sua giornata.

Per questo motivo è importante conoscere e seguire delle buone regole comunicative che vi permetteranno di parlare al vostro bambino con un linguaggio semplice, ma allo stesso tempo ricco.

1. Mettetevi al suo livello
Nel vero senso della parola “abbassatevi” alla sua altezza, guardatelo negli occhi, ricercate un suo feedback, comunicate CON lui.

2. Siate scoppiettanti
Attirate la sua attenzione non solo con lo sguardo ma anche con il tono di voce.
Invogliatelo ad ascoltarvi, siate coinvolgenti e vari nelle tonalità.
Rendete la vostra parlata una sorta di richiamo per le allodole!

3. Dite il tanto giusto… è un po’ di più!
Parlate con frasi semplici che lui possa capire, senza utilizzare diminutivi o gergo familiare (“bibo” per biberon, “titi” per la zia). Riprendete le frasi che lui ha detto e offrite sempre qualche informazioni in più in modo da rendere il vostro linguaggio stimolante.

4. Ogni momento è quello giusto!
Cogliete i suoi interessi e sfruttate l’alta motivazione per allenare il linguaggio anche in momenti di gioco e quotidianità. Ricordate che l’apprendimento passa per l’esperienza!

È sempre il momento di informarsi

Gaia & Giulia

 

Nessun commento

Scrivi un commento